20-21 ottobre: ven. Ghesce Ciampa Gelek – 6° cap. Bodhisattvacharyavatara:”La pazienza”


geshe-gelek

Un popolare aneddoto che i maestri tibetani amano raccontare ai loro studenti narra l’incontro tra un eremita e un pastore.
L’eremita viveva in solitudine sui monti.
Un giorno un pastore giunse per caso alla grotta dell’eremita e incuriosito gli chiese: «Cosa fai qui, solo, in questo luogo così remoto?»
L’eremita rispose: «Medito».«E su che cosa stai meditando?» chiese il pastore. «Sulla pazienza» rispose l’eremita.
Ci fu un attimo di silenzio.
Dopodiché, il pastore decise di andarsene.
Fece qualche passo, poi si voltò verso l’eremita e gridò: «Vai al diavolo!»
«Che cosa? Ma vacci tu !» rispose seccamente l’eremita.
Il pastore scoppiò a ridere e ricordò all’eremita che si era appena dimenticato di praticare la pazienza!
L’aneddoto sottolinea come la pazienza non possa essere coltivata nell’isolamento: è infatti una qualità che può nascere solo in un contesto di interazione con gli altri, soprattutto altri esseri umani.
La spontanea risposta dell’eremita mostra quanto fosse fragile la sua crescita interiore, come il castello di sabbia di un bambino.
Una cosa è abbandonarsi ad appassionati pensieri di tolleranza e compassione nei confronti degli altri nel contesto privo di sfide dell’isolamento, completamente diverso è dare vita a questi ideali nell’interazione quotidiana con persone in carne ed ossa – Sua Santità il XIV Dalai Lama

Orari: sabato 15-18 e domenica 10-13. Insegnamenti ad offerta libera, tesseramento al Centro Studi Cenresig obbligatorio (da effettuarsi in segreteria prima degli insegnamenti).