Serata di preghiere per il Ven. Lama Ciampa Monlam


Lunedì sera alle ore 20:00 ci troveremo al Centro per recitare le Lodi alle 21 Tara e il mantra del Buddha della Medicina; queste speciali preghiere verranno dedicate al Ven. Lama Ciampa Monlam.

Abbiamo ricevuto notizia che il ven. Lama Monlam è stato ricoverato in ospedale e dimesso da pochi giorni.
Attualmente si trova nella sua casa a Pharping è lucido e tranquillo, ha chiesto a tutti i suoi discepoli di non preoccuparsi, e di non essere tristi:“Io sono sereno e sono pronto. Tutto è impermanente e legato al karma…”

Dagli esami fatti all’ospedale risulta che Lama ha un tumore allo stomaco e delle metastasi ai polmoni e al fegato, i medici sostengono che potrebbero essere presenti da molto tempo. 
Vedendo come Lama si è prodigato in questi anni verso tutti gli esseri senzienti possiamo comprendere le sue grandi qualità.
Sua Santità il Dalai Lama, Il Ganden Tripa, Gazi Rinpoche, Lama Zopa Rinpoche, Thamthog Rinpoche e altri grandi Maestri sono costantemente aggiornati sulle sue condizioni di salute e stanno facendo preghiere Puje nei vari monasteri, sia a Kopan, Pharping e nel sud India.
Le preghiere che sono state consigliate per essere di beneficio sono il Buddha della Medicina e Tara Bianca, che è la divinità tutelare di Lama con Vajra Yogini.

E’ stato chiesto anche a Lama quali siano le preghiere da recitare per Lui ed ha consigliato il Guru Yoga, riportato nel testo  Blessings, composto da Fabio Gariffo, che potete trovare in allegato insieme alle altre preghiere consigliate.

Ricordando la forte connessione che ci lega a Lama e rinnovando la profonda riconoscenza per l’amore che ha dimostrato, da sempre, per l’Istituto Lama Tzong Khapa e per ogni singolo essere, questa sera, domenica 16 settembre, alle ore 18.00 reciteremo il Buddha della Medicina nella sala di Meditazione principale.

Tenzin, la nipote di Lama, ha chiesto a tutti gentilmente di non essere contattata direttamente in questo momento così importante in cui è richiesto solo tranquillità.


Preghiere consigliate:
Blessings >>
Preghiera ai sette Buddha della Medicina >>

Puja al Buddha della Medicina >>
Tara Bianca >>
Buddha della Medicina cantato da Lama Zopa >>

Buddha della Medicina, mantra lungo
OM NAMO BAGAVATE BEGANZE / GURU BEDURYA / PRABA RAZAYA / THATAGATAYA / ARHATE SAMYAKSAM BUDDHAYA / TA YA TA / OM BEGANZE BEGANZE / MAHA BEGANZE RADZA SAMUDGATE SOHA x 3

Buddha della Medicina, mantra breve
TA YA TA / OM BEGANZE BEGANZE / MAHA BEGANZE RADZA SAMUDGATE SOHA

 

Il Ven. Lama Ciampa Monlam (Preghiera d’amore) nasce in Tibet nel 1926 da una famiglia di nomadi. All’eta di 4 anni entra nel monastero Tsecioling dove acquisisce il titolo di “Maestro di cerimonia” per il tempio di Lokesvara situato all’interno del Potala Nel 1962 a causa dell’invasione Cinese fugge dal Tibet, si rifugia prima in India e poi in Nepal nel monastero Samtenling a Bhodnat dove stringe amicizia con Lama Tubten Yeshe. Quando nel 1972 Lama Yeshe lascia il monastero per fondare Kopan, Lama Monlam, al quale era stata offerta la carica di abate, rinuncia all’incarico e decide di dedicarsi intensamente alla meditazione. I primi 9 anni di ritiro li trascorre in una minuscola capanna sulla collina di Swayambu (tempio delle scimmie) dopo di che viene invitato da dei discepoli Nepalesi a vivere e meditare al tempio di Vajra Yogini a Parpin dove continua incessantemente la sua pratica in relazione alle divinità di Tara Bianca, Vajra Yogini e Yamantaka inoltre perfeziona le sue doti di guaritore. A meta’ degli anni 90 comincia ad avere discepoli occidentali tra i quali Valentino Giacomin fondatore dell’Alice Projet, una scuola sperimentale per bambini disagiati con sede a Sarnat e Bodhgaya nel nord dell’India. Nel 2005 su disposizioni del Dalai Lama ne diventa guida spirituale. Grazie alla sua abilita di scultore modella le statue del tempio di Tara costruito all’interno della scuola e dirige la costruzione di due Stupa commissionati da Valentino. Nel 2009, 2011e 2013 viene invitato dall’Istituto Lama Tzong Khapa: per insegnare nei centri F.P.M.T. Italiani. Dal 2005 è assistito e tradotto dalla nipote Anila Tenzin Tsomo del monastero di Kopan. Lama è solito definirsi un semplice monaco ma dietro quest’umiltà si manifestano doti di grande compassione e profonda conoscenza della pratica Buddhista.

Medicine-Buddha-Peter-Islie-540x805