IL DIVINO FEMMINILE NELL’ARTE BUDDHISTA TIBETANA


Il primo di tre appuntamenti nel corso dei quali incontriamo tre potenti immagini femminili

Novembre 4, 5 e 6
Con Elisa Macci
C/o il Centro Studi Cenresig di Bologna, affiliato UBI e FPMT

Attraverso il disegno di alcune tra le differenti manifestazioni del divino femminile ne scopriamo il significato simbolico ed entriamo in contatto con le diverse qualità energetiche che emanano e che sono presenti in ognuno di noi, uomo e donna.

Il primo incontro è dedicato a TARA BIANCA.

Tara è la Madre di tutti i Buddha, come Tara bianca nella sua qualità compassionevole.
Nella pratica pittorica dell’arte buddhista è molto importante conoscere e studiare le proporzioni della divinità che si rifanno ad una geometria, che potremmo definire sacra. In questo week end, dunque, ci orienteremo a conoscere e soprattutto disegnare Tara bianca, dal volto, al corpo, alle vesti.
Entrare in relazione, attraverso il disegno, con l’immagine che stiamo creando può generare uno stato di quiete e di profonda concentrazione. e vuol dire anche familiarizzare con il proprio approccio al processo creativo ed entrare in una relazione più autentica con se stessi. La pratica del disegno incrementa la capacità di visualizzazione dell’immagine.
L’esperienza è aperta a tutti, sia a chi si approccia per la prima volta al disegno sia a chi ha esperienza o ha già praticato questa forma di arte.

Venerdì 4 novembre dalle 17.30 alle 20

Sabato 5 novembre dalle 10 alle 19
Domenica 6 novembre dalle 10 alle 17

Il costo per questo primo appuntamento è di 160 euro. Per chi si iscrive entro il 15 ottobre il costo è di 135 euro
. È vivamente consigliato iniziare dal venerdì. I successivi due incontri sono previsti entro giugno 2023. (date da definirsi). Si può partecipare anche ad uno solo dei tre appuntamenti.
La quota comprende le dispense relative al soggetto disegnato e un piccolo break nelle pause. Sono esclusi dalla quota corso i materiali per disegnare.

Per informazioni e prenotazioni scrivere a info.cenresig@gmail.com

Lista materiale:
– matite classiche ( H e HB) o matite a mina (0.5 e 0.3)
– fogli dimensione A4 e A3 lisci o semi ruvidi
– squadrette (n.2)
– gomma da cancellare e/o matita per cancellare (tipo Faber Castell o simile)
– temperamatite o cutter se si usano matite a mina

Elisa Macci
Approda all’arte buddista tibetana dopo un lungo percorso di studio e di ricerca personale che spazia dalla formazione artistica, alle discipline corporee fino agli studi in psicologia e che ha come filo conduttore la pratica della meditazione.
Dal 2016 studia sotto la guida di artisti e insegnanti tra i quali Kalsang Dawa ed Andy Weber con i quali ha la possibilità di approfondire sia la propria ricerca personale attraverso l’arte sia l’aspetto simbolico e tecnico-pittorico tradizionale.
www.emthangkaart.com

Il programma

17:30 - 20:00 Venerdì
10:00 - 19:00 Sabato
10:00 - 17:00 Domenica